Avviso

Si avverte la gentile clientela che, a partire da lunedì 19 novembre, il punto prelievi e consegna campioni della Casa di Cura Salus sarà trasferito dal 2° piano di via Bonaparte 6 al piano ammezzato di via Bonaparte 4 (ingresso dall’atrio principale).

Informazioni sui ricoveri


Come prenotare un ricovero

Alla Casa di Cura Salus si può accedere a ricoveri medici e chirurgici, in regime privato o accreditato, a seconda delle specialità.
Per conoscere le modalità di accesso al ricovero, i contatti e gli orari, consulta la pagina della specialità:

 

Liste d'attesa

Le prestazioni medico-chirurgiche erogate in regime accreditato con il SSR sono programmate secondo una lista d’attesa che tiene conto della priorità clinica indicata dallo specialista della casa di cura, secondo le linee guida regionali.
Gli accoglimenti in regime privato sono pianificati secondo criteri di flessibilità che tengono conto delle richieste del paziente e della disponibilità di letti e di sedute operatorie. I tempi di attesa sono generalmente di pochi giorni.
 

Ricovero accreditato con il S.S.R.

Documentazione necessaria:​

  • richiesta del medico di medicina generale (impegnativa)
  • tessera sanitaria
  • codice fiscale
  • documento di identità
  • scheda di accesso ospedaliera compilata dal medico di medicina generale
     

Ricovero privato

Alla Salus è possibile ricoverarsi in regime privato, con il pagamento di tutte le spese mediche e alberghiere a carico dell’assistito o di compagnie assicurative. Questo tipo di regime offre notevoli vantaggi dal punto di vista del comfort ma soprattutto dei tempi di attesa, poiché consente al paziente la possibilità di scegliere, secondo la disponibilità di letti, il periodo di degenza. Al momento dell’accoglimento verrà richiesto un deposito cauzionale o, nel caso di titolari di coperture sanitarie, un’autorizzazione preventiva da parte dell’eventuale Compagnia Assicurativa.

Documentazione necessaria:​

  • documento di identità
  • codice fiscale
  • eventuale tessera della compagnia assicurativa
     

Ricovero d'urgenza

La Casa di Cura non può effettuare ricoveri di emergenza che richiedono strutture sanitarie idonee (Pronto Soccorso). È invece prevista la possibilità di ricoveri urgenti, previa verifica della disponibilità di posti letto e, soprattutto, della congruità della situazione clinica con le capacità diagnostico-terapeutiche della Salus. Tali ricoveri riguardano prevalentemente pazienti da poco dimessi dalla clinica stessa e richiedono il nulla osta di un medico della struttura. 

 

Esami preoperatori

In caso di ricovero chirurgico, qualche giorno prima della data programmata per l’intervento, il paziente viene chiamato per eseguire le seguenti prestazioni:

  • prelievo venoso per esami di laboratorio 
  • elettrocardiogramma 
  • visita medica generale 
  • eventuale visita medica specialistica 
  • visita anestesiologica 
  • eventuali esami radiologici

Scopo del servizio è ridurre i tempi di degenza e valutare l’idoneità o meno del paziente a eseguire l’intervento chirurgico. Per i ricoveri accreditati con il Sistema Sanitario Regionale il servizio è gratuito. Subito dopo il prelievo di sangue viene offerta gratuitamente la prima colazione.
Al fine di agevolare l'iter diagnostico e terapeutico, è necessario avere con sé tutti gli esami e gli accertamenti diagnostici già eseguiti con le eventuali cartelle cliniche di ricoveri precedenti. Lo staff medico deve essere messo inoltre a conoscenza dei farmaci che si assumono abitualmente e soprattutto di eventuali allergie a particolari sostanze.
Per ottimizzare il servizio e renderlo più agevole ai pazienti, gli accertamenti vengono eseguiti nell’arco di una mattina (salvo rari casi che richiedono approfondimenti).
 

Trattamento del dolore

La Casa di Cura Salus assicura a tutti i pazienti ricoverati un trattamento del dolore che consenta il raggiungimento della migliore qualità di vita possibile in relazione alla malattia presentata.
In ogni fase della malattia il dolore deve sempre essere combattuto poiché determina una reazione di stress nell’organismo con relativi effetti negativi.
La Casa di Cura si è pertanto dotata di strumenti e ha acquisito metodologie di lavoro per impostare un trattamento terapeutico corretto e completo in tutti i suoi aspetti.
Il Responsabile del Servizio di Anestesia e Rianimazione presiede il Comitato Ospedale Senza Dolore che predispone idonei strumenti di rilevazione e trattamento dei diversi tipi di dolore (post-operatorio, cronico).
 

Dimissioni

Le dimissioni avvengono durante la mattinata - per i ricoveri ordinari - o nel pomeriggio per i ricoveri brevi. Alla dimissione viene consegnata una lettera da recapitare al proprio medico curante contenente la diagnosi della patologia riscontrata e la relativa terapia prescritta, i consigli per una buona convalescenza, e i recapiti telefonici per eventuali urgenze. Nel caso di ricoveri complessi viene allegata la documentazione clinica. Sulla lettera sono inoltre indicate le date per i controlli post operatori che verranno eseguiti gratuitamente entro un mese dalla dimissione da un medico dell’Unità Operativa.
Per i pazienti che necessitano di continuità assistenziale domiciliare, la responsabile Infermieristica dell’Unità Operativa provvederà ad attivare i servizi distrettuali.
Per quanti lo richiedano, il medico specialista provvederà alla compilazione del primo certificato di malattia da inoltrare al datore di lavoro. 
 

Copia cartella clinica

La fotocopia della cartella clinica va richiesta all'Ufficio Accettazione Ricoveri, mediante la compilazione dell'apposito modulo da parte del titolare della cartella o da altra persona munita di delega e documento d'identità del titolare della cartella. La copia della cartella clinica verrà spedita direttamente all'indirizzo del paziente tramite posta prioritaria dal giorno 20 del mese successivo al ricovero. 
È anche possibile scaricare il modulo di richiesta copia cartella (in fondo a questa pagina, sezione 'documenti') e inviarlo via  mail a cdc@salustrieste.it o urp@salustrieste.it, allegando una copia del documento di identità del titolare della cartella e l’attestazione di avvenuto pagamento per l’importo dovuto. Bonifico su Banca Generali: codice IBAN IT 89 U 03075 02200 CC8500173636.
Il costo della copia di cartella è di € 19,00 (comprese Iva e spese di spedizione). 

Nel caso in cui pazienti appena dimessi avessero bisogno urgente di copie degli esami contenuti in cartella (esclusivamente per motivati problemi di salute) i reparti di degenza o l'Archivio Cartelle Cliniche provvederanno esclusivamente alla fotocopiatura delle parti richieste.

 

Progetto Handbook

Nell’ambito del progetto della Regione Friuli Venezia Giulia “Handbook”, testi realizzati seguendo il metodo ethic che ne aumentano la leggibilità, rendiamo disponibili e scaricabili nella sezione Documenti le schede informative sull’utilizzo di medicinali, come prepararsi a una visita e a un'esame strumentale, come evitare le infezioni e utilizzare gli antibiotici, quali vaccinazioni sono consigliate nell'età adulta, cosa è il dolore e come può essere gestito con una terapia. Il  fine di questi documenti è quello di fornire informazioni necessarie a mantenere un buono stato di salute.  

 

Privacy

La Casa di Cura Salus, Policlinico Triestino spa, tutela il trattamento dei dati personali nel rispetto dei diritti e delle libertà personali, nonché della dignità dell’interessato, in base al Regolamento UE 2016/679 (GDPR). Tutto il personale del Policlinico Triestino S.p.a. è vincolato deontologicamente e contrattualmente dalle norme sul segreto professionale e/o d’ufficio.

Nella sezione documenti in fondo alla pagina sono disponibili in formato pdf le seguenti informative:

  1. Informativa generale sul trattamento dei dati personali
  2. Informativa sulla firma grafometrica (FEA)
  3. Informativa relativa al trattamento dei dati personali e sensibili con dossier sanitario elettonico.
  4. Informativo per il servizio di referti on line.

 

 Ulteriori informazioni - Ricovero
In caso di ricovero l’interessato ha diritto di richiedere che non vengano rilasciate notizie della propria presenza in ospedale.

  • Minorenni
    Il consenso al trattamento dei dati di un minorenne deve essere firmato da almeno un genitore esercente la potestà genitoriale.
  • Persone sottoposte a tutela/amministrazione di sostegno/altri istituti
    Il tutore, l’amministratore di sostegno o altro soggetto che abbia la legale rappresentanza dell’utente, presenta il modulo del consenso al trattamento dei dati per conto dell’utente stesso e a richiesta esibisce la documentazione emessa dall’Autorità Giudiziaria.
  • Delega
    L’espressione del consenso al trattamento non è un atto delegabile.
     

Altre informazioni utili sulla struttura

Cosa portare in caso di ricovero
È consigliabile portare soltanto gli effetti personali strettamente necessari: spazzolino da denti, dentifricio, sapone, biancheria, vestaglia, pantofole, asciugamano. 
Si sconsiglia di portare oggetti preziosi o denaro in quanto in un luogo affollato come la Casa di Cura, il furto o lo smarrimento sono possibili. La Direzione della Casa di Cura declina ogni responsabilità in merito.

Pasti
La dieta del paziente viene stabilita in base alla patologia riscontrata. I pazienti possono tuttavia scegliere le pietanze che preferiscono all’interno di menù personalizzati.
Si sconsiglia l’assunzione di altri cibi o bevande senza aver prima consultato il personale medico.
I tre pasti principali (colazione, pranzo, cena) vengono serviti, su speciali vassoi che ne garantiscono l’igiene e la tenuta termica.

Visite dei familiari
È consentito ricevere visite, a condizione che non siano d'ostacolo alle attività del personale e non arrechino disturbo al riposo degli altri degenti.
Per tale motivo l'orario previsto è il seguente: tutti i giorni dalle 14.00 alle 19.00.
Per le visite in stanze a due letti è consentito l'accesso a non più di due persone per paziente.
In casi particolari può venir consentita la presenza di un familiare al di fuori dell'orario di visita.
In circostanze particolari, come nel caso di ricovero di pazienti minorenni, vi è la possibilità di accordare il pernottamento di un genitore nella stanza di degenza del paziente.

Bar
La Casa di Cura è dotata di un Bar-Ristorante con vista sul Golfo di Trieste. Il Bar è aperto da lunedì a venerdì dalle 7.00 alle 14.30. Durante la chiusura del bar è possibile utilizzare, in alternativa, i distributori automatici.

Biblioteca
La Casa di Cura offre un servizio di prestito libri gratuito. L’angolo biblioteca si trova al terzo piano dell’Area ambulatoriale (via Bonaparte 6).

Deposito valori
Si raccomanda di portare con sé somme minime di denaro evitando gioielli e oggetti di valore. È comunque possibile depositare valori presso l'Ufficio Accettazione Ricoveri, dove saranno custoditi in cassaforte. La Casa di cura declina ogni responsabilità su ammanchi o furti di valori non depositati.

Divieto di fumo
All’interno della nostra struttura è severamente proibito fumare. Oltre a rispettare la normativa vigente in materia, infatti, aderiamo alle campagne di dissuasione del Ministero della Salute.

Giornali e riviste
Al mattino è attiva una rivendita "itinerante" di giornali e riviste presso tutte le stanze di degenza.

Wi-Fi
La Salus garantisce ai propri pazienti l'accesso gratuito a internet da tutti i piani di degenza. Per accedere al servizio, libero e senza l'obbligo di password, è sufficiente connettersi alla rete SALUS-BENVENUTI e navigare in tranquillità utilizzando i propri dispositivi mobili, senza costi aggiuntivi.

Parcheggio convenzionato
La casa di cura Salus ha stipulato una convenzione con il Garage San Vito, con tariffe agevolate per i propri clienti. Il Garage San Vito si trova in Via Tigor 18/1 e offre anche un servizio navetta A/R verso la Salus.
L’orario di apertura del garage è il seguente: da lunedì al sabato 6.45–21.00, domenica e festivi 8.00–12.00, 18.00–21.00. Per maggiori informazioni: T 040 303510 / C 347 5765592 – garage.sanvitots@gmail.com

Parrucchiere e barbiere, servizio lavanderia
Servizi disponibili da concordare con la Caposala del reparto.

Servizio religioso
Su richiesta dei pazienti o dei familiari il personale infermieristico può contattare un sacerdote cattolico o un ministro di culto di altre confessioni religiose.

Telefono
All'interno della Casa di Cura è consentito l'uso dei telefoni cellulari sebbene se ne richieda un utilizzo discreto (modalità silenziosa e conversazioni a voce bassa) per non arrecare disturbo agli altri utenti o agli operatori.

 

Diritti e doveri dei pazienti

Ogni cittadino ha il diritto di ricevere un servizio sanitario di qualità, ma per svolgere al meglio la propria attività, il personale della Salus ha bisogno anche della collaborazione degli utenti. Per questo è stata redatta una “Carta dei diritti e dei doveri del paziente” che tutti dovranno rispettare per avere la garanzia di ottenere un servizio davvero impeccabile. 

I diritti

  • Il paziente ha diritto di essere assistito e curato con premura e attenzione, nel rispetto della dignità umana e delle proprie convinzioni filosofiche e religiose.
  • Durante la degenza ha il diritto di essere sempre individuato con il proprio nome e cognome e ad essere trattato con cortesia e rispetto.
  • Il paziente ha diritto di ottenere informazioni relative alle prestazioni erogate, alle modalità di accesso e alle relative competenze. Lo stesso ha il diritto di poter identificare le persone che lo hanno in cura.
  • Il paziente ha diritto di ottenere informazioni complete e comprensibili in merito alla diagnosi della malattia, alla terapia proposta e alla relativa prognosi.
  • Salvo i casi di urgenza nei quali il ritardo potrebbe comportare pericolo per la salute, il paziente ha diritto di ricevere le notizie che gli permettano di esprimere un consenso effettivamente informato prima di essere sottoposto a terapie o interventi; tali informazioni riguardano anche i possibili rischi o disagi conseguenti al trattamento. Ove il sanitario raggiunga il motivato convincimento dell’inopportunità di una informazione diretta, la stessa dovrà essere fornita, salvo espresso diniego del paziente, ai familiari o a coloro che esercitano potestà tutoria.
  • Il paziente ha diritto di essere informato sulla possibilità di indagini e trattamenti alternativi, anche se eseguibili in altre strutture. Ove il paziente non sia in grado di determinarsi autonomamente, le stesse informazioni dovranno essere fornite alle persone di cui al punto precedente.
  • Il paziente ha diritto di ottenere che i dati relativi al proprio stato di salute e ogni altra circostanza che lo riguardi rimangano segreti.
  • Il paziente ha diritto di presentare reclami che vengono esaminati rapidamente e ha diritto di essere informato sull’esito entro 30 giorni.

I doveri

  • Il paziente è invitato a mantenere un comportamento responsabile e adeguato alla circostanza, nel rispetto e nella comprensione dei diritti degli altri, con la volontà di collaborare con il personale medico, infermieristico, tecnico e con la direzione della struttura in cui si trova.
  • L’accesso alla struttura sanitaria esprime da parte dell’utente un rapporto di fiducia e di rispetto verso il personale sanitario, presupposto indispensabile per l’impostazione di un corretto programma terapeutico e assistenziale.
  • È dovere di ogni paziente informare tempestivamente i sanitari sulla propria intenzione di rinunciare, secondo la propria volontà, a cure e prestazioni sanitarie programmate affinché possano essere evitati sprechi di tempo e di risorse.
  • L’utente è tenuto al rispetto degli ambienti, delle attrezzature e degli arredi che si trovano all’interno della struttura.
  • Pazienti e familiari sono invitati a rispettare gli orari di visita stabiliti dalla Direzione Sanitaria, al fine di permettere lo svolgimento della normale attività assistenziale e terapeutica favorendo la quiete e il riposo degli altri pazienti. Si ricorda inoltre che per motivi igienico sanitari e per il rispetto degli altri degenti presenti nella stanza di degenza, è indispensabile evitare l’affollamento intorno al letto. In situazioni di particolare necessità, le visite al degente al di fuori dell’orario prestabilito, dovranno essere autorizzate dal Responsabile Infermieristico del Reparto di Degenza.
  • Essendo parte di una comunità, è opportuno evitare qualsiasi comportamento che possa creare situazioni di disturbo o disagio agli altri degenti (conversazioni a voce alta, luci accese, radioline o televisore con volume alto, cellulari).
  • In tutta la struttura è assolutamente vietato fumare. Per disposizioni di legge ma soprattutto per la salvaguardia della propria salute e quella degli altri pazienti.
  • Il personale sanitario, per quanto di competenza, è invitato a far rispettare le norme enunciate per il buon andamento del reparto e il benessere di tutti gli utenti.

Documenti